in

I cinque luoghi più inquietanti di Roma da vedere

Abbiamo stilato un elenco di cinque luoghi inquietanti di Roma da visitare se avete i nervi saldi e se amate i film horror! Questi posti sono reali e la visione è consigliata a un pubblico di adulti!5, 4, 3… il conto alla rovescia è iniziato, buona lettura.

 5) IL MUSEO STORICO NAZIONALE DELL’ARTE SANITARIA Lungotevere in Sassia, tel. 06 683 3262 In questo museo ci sono pezzi di anatomia patologica, teste mummificate, arti disumani, crani deformati, insomma un luogo pieno d’inquietudine in cui troviamo di tutto… ogni cosa è mantenuta intatta da sofisticate tecniche di conservazione.Nella famosa Sala Carbonelli, c’è una collezione di utensili medici come trapani, bisturi, seghe per amputazioni… Siete pronti a visitarlo? 

4) PROFONDO ROSSO: IL NEGOZIO DI DARIO ARGENTO Via dei Gracchi, tel. 06 321 1395 In questo strabiliante negozio si vendono: pupazzi indemoniati e maschere horror.Passiamo poi alla zona sotterranea, in cui possiamo ammirare – nell’oscurità e con una musica inquietante e urla di accompagnamento – le ricostruzioni dei personaggi dei film di Dario Argento.Da un momento all’altro potreste essere accoltellati, vi sentite di andare a vedere cosa si nasconde tra le mura del macabro negozio? 

3) LA CHIESA DI SANTA MARIA DELLA CONCEZIONE: CRIPTA DEI CAPPUCCINI S. Maria della Concezione, nota come la “Chiesa dei Cappuccini” si trova su Via Veneto, non lontana da Piazza Barberini. Edificata tra il 1624 e il 1630. La chiesa è formata da una piccola navata con 5 cappelle laterali per ogni lato è arricchita da reliquie, sepolcri illustri e opere d’arte. La particolarità principale di questa chiesa è legata all’annesso criptoportico ad essa adiacente, decorato con le ossa di almeno 4000 frati cappuccini morti tra il 1528 e il 1870 e recuperati dalle fosse comuni del vecchio cimitero dell’Ordine dei Cappuccini che si trovava nella Chiesa di Santa Croce e Bonaventura dei Lucchesi, ai piedi del Quirinale. Nella cripta, composta da diverse cappelle unite da un corridoio, si trovano alcuni corpi di frati mummificati con indosso il saio, tipico vestito del loro ordine; di alcuni di essi si conosce addirittura il nome, ad esempio: tre piccoli scheletri sono i pronipoti di Urbano VIII, un altro è il principe Matteo Orsini vestito con il saio e ancora, la principessa Barberini che con la mano destra sorregge una falce e con la sinistra una bilancia. Il macabro percorso mette in evidenza i decori, di gusto rococò, tutti realizzati con gli innumerevoli elementi ossei delle varie parti del corpo, formano rosoni, lesene, stelle, fiori, festoni e persino lampadari e un orologio. I nomi delle piccole cappelle ricordano le ossa con cui sono stati realizzati i decori (dei bacini, dei teschi, delle tibie…) Insomma, cosa c’è di più pauroso di un luogo sacro pieno di scheletri e mummie reali?  

2) OSPEDALE DELLE BAMBOLE: CLINICA PER LE SIGNORINE DI PLASTICA Si tratta di un negozio in via Ripetta, a pochi passi da Piazza del Popolo. Chiunque passando per la strada può notare questa vetrina inquietante in cui sono esposte parti di bambole, teste rotte segnate dal tempo e occhi di vetro. Questo negozio è un vero e proprio laboratorio delle bambole e qui vengono effettuate riparazioni da ben 60 anni.Sappiamo tutti quanta paura infondono le vecchie bambole, una passeggiatina?  

1) IL MUSEO DEL CRIMINE DI ROMAIl Museo del Crimine, in via del Gonfalone, è sicuramente il più inquietante di tutti!Nelle sale si possono ammirare strumenti di tortura, di esecuzione, il banco di fustigazione, delle fruste e la spada di giustizia con cui venne decapitata Beatrice Cenci nel 1559.C’è anche una teca che custodisce cervelli criminali! Un luogo tenebroso per gente dallo stomaco forte!Info e costi del biglietto d’ingresso al numero 06 6830 0234.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Dieci locali dove fare un buon aperitivo a Roma

Tre luoghi ‘infernali’ da visitare in Italia