in

J.Peralta, al Carnevale di Cento è nata una stella

Al Carnevale europeo di Cento è nata una stella. E’ quella di J. Peralta, il performer dominicano naturalizzato riccionese che, con la sua trascinante energia al sabor latino, ha fatto ballare il pubblico ferrarese che – tra richieste di autografi, selfie e applausi – lo ha incoronato star incontrastata della rassegna.  

Accompagnato dal suo corpo di ballo della Glitter School di Rimini, J.Peralta sul palco estense, davanti ad un pubblico entusiasta, ha presentato alcuni suoi brani diventati già “tormentoni” come “Besame”, “Blin Blin”, “Buri Buri” e “Mi sta toccando”, una hit house presentata a Cento in anteprima nazionale dopo essere stata scelta come sigla ufficiale del Mojito Beach di Riccione. A curare gli outfit, le scenografie e il look di J. Peralta al carnevale di Cento è stata la creative director di Olé Artist Christine Joan che per lui sta preparando un entusiasmante tour musicale negli States. 

Al suo fianco a Cento, per il battesimo ufficiale con il grande pubblico, i vertici della casa discografica riminese Olé Music Records, con in prima fila l’amministratore delegato Max Passante che ha deciso di investire su di lui, lanciandolo nel grande firmamento musicale. 

Del resto, lui che proviene da Santo Domingo (dove c’è uno tra i più antichi carnevali del mondo), al Carnevale Europeo di Cento si è sentito quasi a casa. Esplosivo, accattivante e coinvolgente, la sua vulcanica performance domenica scorsa ha trascinato in un maxi-ballo collettivo tutto il pubblico di piazza Guercino.

Alla fine, la gente ha voluto tributargli un grande omaggio chiedendogli ripetutamente di non lasciare il palco e di continuare a cantare. Una sorta di incoronazione per j.Peralta perché su quello stesso palcoscenico sono nati degli autentici fenomeni del mondo dell’entertainment. Tra tutte una giovanissima Belen, arrivata a Cento ancora sconosciuta per poi conquistare la ribalta della tv italiana. 

“Un artista di talento, che ha saputo conquistare il palco e che sono certo farà strada – ha spiegato Ivano Manservisi, patron del Carnevale – lanciato in una domenica entusiasmante dove ho visto la passione per il carnevale, tanta gente con voglia di divertirsi. Oltre ospitare artisti affermati, il carnevale ha sempre avuto la caratteristica di lanciarne alcuni e spero – ha concluso – sarà cosi anche per J. Peralta”.

Paola Peroni feat. Gianni Alberti: “Etniko”, dal 17/6

Martina e Frank, dalla Germania a Cesenatico per una vacanza coi fiori d’arancio