in

I segreti del suono? Svelati in una master-class da Marcello Sutera e Alfredo Golino

Per gli aspiranti musicisti, ma anche per chi ha già un percorso artistico consolidato una grande opportunità di crescita: quattro appuntamenti con due nomi di grido della musica d’autore. Saranno infatti Marcello Sutera e Alfredo Golino i protagonisti della nuova Master Class che, dal 10 al 15 marzo, toccherà cinque località italiane.  

Si parte il 10 marzo da Ravenna e si prosegue il giorno dopo a Bologna ed il 12 a Ferrara. Il 13 marzo si vola in Veneto con l’appuntamento a Padova e il tour si concluderà due giorni dopo in Abruzzo con la Master Class di Pescara. Un giro d’Italia all’insegna della formazione musicale lambendo quelle città in cui il fermento artistico è più dinamico e radicato. 

Quattro appuntamenti di 4 ore, una vera e propria lectio magistralis sullo scibile musicale con focus incentrati su alcuni concetti-chiave: dall’intuizione al Groove, dalla musicalità alla memoria. 

I posti, ovviamente, sono limitati e gli interessati possono inviare una mail a jazzliverimini@gmail.com. 

Marcello Sutera: Bassista di fama internazionale, ha calcato i più prestigiosi palcoscenici musicali al fianco dei più quotati artisti del panorama jazz come Dennis Chambers, Peter Erskine, Frank Gambale, Tullio de Piscopo e molti altri. Produttore e arrangiatore di successo, grazie alla sua poliedricità artistica ha firmato alcuni tra i più innovativi progetti discografici della musica contemporanea.

Alfredo Golino: Interprete sublime della scena musicale partenopea, è un batterista di formidabile censo artistico spesso precursore di generi e contaminazioni che hanno lasciato un segno importante nella storia delle percussioni. Accanto ai mostri sacri della musica italiana (Mina, Zero e Celentano, solo per citarne alcuni) è, da tanti anni, uno dei più solidi protagonisti dell’avanguardia musicale europea. 

Michele Piagno (barman, enoteca Vecchia Pretura – Codropio – UD): “chi gestisce bar e ristoranti è in difficoltà assoluta”

Daniel Bellavista (Locale, Palermo)”: “Non aderiamo all’iniziativa ‘Io Apro’, continuando solo con delivery e asporto”