in

Safe Beach Space, la sicurezza per le spiagge ai tempi del coronavirus

Grazie ad un sistema di picchetti e nastri col “Safe Beach Space” si potrà delimitare con sicurezza lo spazio in cui i bagnanti potranno prendere il sole. Una sorta di bolla oltre la quale non si potrà andare e che garantirà la giusta distanza tra le persone in spiaggia. Un’idea perfetta per la spiaggia al tempo del Coronavirus

“La distanza interpersonale in spiaggia? È un problema vecchio, ci avevo già pensato e ho la soluzione”. Questo il commento di Gianluca Langiu, ingegnere ambientale e ideatore di ‘Safe Beach Space‘, sistema di delimitazione visiva dello spazio di sicurezza, con copyright in 176 Paesi.

“Da habitué delle spiagge senza stabilimenti ho notato la progressiva abitudine di molti a posizionare i loro teli e i loro ombrelloni a pochi centimetri da me o dai miei effetti personali”, ha raccontato Langiu all’Ansa qualche giorno fa.

Alla soluzione del problema aveva lavorato già, immaginando un sistema pratico, comodo, sicuro e ambientalmente sostenibile per consentire a ognuno di marcare il proprio spazio anche in una spiaggia affollata e immergersi in un’oasi da un metro e mezzo di raggio.

Mag3, il suo studio di progettazione, in poche ore ha elaborato un’idea che si è materializzata con la collaborazione del Klojaf Studio di Nuoro. Il titolare, Salvatore Piredda, ha curato il brand e tutti gli aspetti legati alla comunicazione. Oggi altro partner specializzato nella stampa in 3D, il Fab Lab Olbia, ha realizzato il prototipo del picchetto che supporta un nastro teso a delimitare lo spazio in cui ognuno sta senza rappresentare un pericolo per la salute del vicino di ombrellone.

“È un sistema modulare collegabile ad altri, sempre nel rispetto delle prescrizioni anti-contagio, un nastro tessile, stampabile e personalizzabile con loghi aziendali o sponsor – spiega l’ingegnere – i picchetti, mai prima in commercio, sono in materiale plastico da riciclo e sono stati progettati apposta, il porta kit è una retìna che non trattiene la sabbia”.

Gianluca Langiu & Salvatore Piredda

“Safe Beach Space ha un costo sostenibile, ma cerchiamo partner per produrlo e immetterlo sul mercato, anche internazionale”, è l’ambizione di Langiu”.

INFO: https://www.facebook.com/SafebeachSpace/ https://www.facebook.com/KlojafStudio/

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Modus Dj: dj set su Mixcloud a maggio… e arriva “Come On and Go With Me” su Purple Music con Andrea Love

Ross Roys, il nuovo singolo Liz ed un dj set per House in the House