in

Alexandrina Tinco, il fascino glaciale della Perestroyka

Fisico da pin-up, le curve morbide come il burro, la pelle bianco latte, lo sguardo adescatore alla Eva Kant ed un segno particolare che la rende semplicemente unica: due simpatiche fossette incastonate non sulle guance… ma sulle natiche.

Lei si chiama Alexandrina Tinco – 20 anni il prossimo marzo – sangue moldavo nelle vene, una delle tante “figlie della Perestrojka” che, in Romagna, ha trovato i riflettori che cercava. 

Alexandrina è stata, infatti, una delle modelle selezionate dall’Ap Production per partecipare al contest digitale “Save the planet” che si è concluso oggi in Val di Fassa. 

Fotografata dai migliori artisti dell’immagine, la bella valchiria di Chisinau – arrivata in Italia nel 2008 – è stata la protagonista di alcuni spettacolari shooting in alta quota. 

Un po’ cat-woman e un po’ Gessica Rabbit, Alexandrine, scoperta dal talent scout Carmelo Tornatore, è una delle più apprezzate “hair model” del territorio. Bella, determinata e con un sogno nel cassetto: conquistare i riflettori del jet-set. 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Samuele Sartini: Natale al Miu, nelle Marche… E a Capodanno 2020 fa muovere Rose Bar di Baku (Azerbaijan)

21/12 Dogfight fa ballare Bolgia – Bergamo